Catalogo
Dirette Tv
Cerca

ROYALS

Meghan Markle, la battaglia legale contro i tabloid inglesi

Continua la battaglia di Meghan contro il Daily Mail e il Mail on Sunday, colpevoli, a suo dire, di aver pubblicato una sua lettera privata al padre Thomas

Condividi
È ripresa l’azione legale di Meghan Markle e del suo team di avvocati contro l'Associated Newspapers Limited, colpevole, secondo la duchessa di Sussex, di aver pubblicato stralci di una lettera che la moglie del principe Harry scrisse al padre Thomas nell’agosto 2018, anno in cui Meghan tagliò i rapporti con lui.

Meghan Markle ha ottenuto un rinvio del processo, che sarebbe dovuto iniziare lo scorso 11 gennaio presso l'Alta Corte di Londra, e che invece si farà non prima del prossimo ottobre. In particolare la duchessa accusa i tabloid Daily Mail e Mail on Sunday di aver divulgato due anni fa una comunicazione privata con il padre, e di aver pubblicato stralci ad hoc della sua lettera, per dare una sua immagine negativa e per metterla in cattiva luce. La duchessa di Sussex ha denunciato i due magazine non solo per l'invasione della privacy ma anche aver infranto i diritti d'autore sulla propria corrispondenza.

Gli avvocati dei due tabloid britannici, citati in giudizio da Meghan Markle per aver pubblicato la missiva, sostengono che la duchessa "voleva che le sue parole fossero divulgate". Di recente i due magazine hanno presentato all'Alta Corte di Londra alcuni documenti in cui sostengono che Meghan Markle aveva scritto la lettera incriminata proprio perché fosse divulgata. A detta loro quella missiva sarebbe dovuta servire a ripulire la sua immagine e a liberarla dalla fama di "figlia gelida e indifferente".
"Nessuna lettera davvero privata da figlia a padre richiederebbe interventi da parte del personale di Palazzo", avevano dichiarato i legali di Associated Press, che avevano ricordato anche che nella stesura della lettera fu coinvolto il team di comunicazione di Kensington Palace, che all'epoca supportava i duchi di Sussex.

La stessa Meghan Markle lo scorso novembre aveva ammesso che l'allora responsabile delle comunicazioni di Kensington Palace, Jason Knauf, aveva fornito la sua opinione su una bozza della lettera, dichiarando anche di aver avuto il timore che la sua missiva al padre potesse finire nelle mani sbagliate. Questo, secondo i legali dei due tabloid, proverebbe "che la duchessa di Sussex quantomeno aveva ipotizzato il fatto che suo padre avesse potuto divulgare la lettera".

Il 2021 si preannuncia come un anno difficile per Meghan Markle. Oltre a questa battaglia legale in corso, la duchessa di Sussex dovrà rispondere ad alcune critiche sollevate proprio dal padre Thomas e dalla sorellastra Samantha, che sono in procinto di raccontare le propria verità sulla duchessa, rispettivamente con un documentario e un libro.

Inoltre, secondo quanto riporta il Times, Meghan Markle deve fare i conti anche con il malumore del marito Harry, che avrebbe "il cuore spezzato" per le tensioni causate nella royal family dalla Megxit, che scade il prossimo marzo: "Lui ama la regina, ama il suo Paese, ama i suoi ruoli militari. L'addio alla royal family non lo ha voluto lui. Lo ha voluto Meghan. E ora Harry ha il cuore a pezzi", ha riferito di recente un amico del principe al magazine.
20 gennaio 2021
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154