"Fateci il tampone, sono passati due mesi: dobbiamo tornare a lavorare"

1 mag | Italia 1
Pubblichiamo il video appello di Mirko, un 38enne bergamasco chiuso in casa con la compagna, con sospetto Covid, da 56 giorni: "Nessuno ci fa il tampone, perché se ne fanno pochi e dicono che non siamo la priorità. Ma così non ci accettano neanche a lavoro"
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154