L'ANTICIPAZIONE

Valeria Graci: "Mi sentivo dire di essere una nullità"

Valeria Graci, ospite domani a Verissimo, racconta per la prima volta una complicata storia di violenza psicologica subita dal suo ex-marito: "Ho avuto il timore di non sentirmi sicura"

Condividi
"Mi sentivo dire di essere una nullità, sono parole che lacerano dentro".

Valeria Graci a Verissimo racconta per la prima volta una complicata storia di violenza psicologica subita dal suo ex-marito: "Mi sono innamorata perdutamente e ho avuto una storia importantissima. Abbiamo creato un grande capolavoro: nostro figlio. Le storie possono finire ma a volte c’è una non accettazione della fine di un amore. Tutte le coppie litigano, ma quando si usano determinate parole si supera il limite".

Ai microfoni del talk show, l’attrice comica confessa: "Ho avuto grandi momenti di debolezza. Sono andata in analisi e ho raccontato alla mia famiglia e alle mie amiche cosa stava succedendo, mi sono fatta aiutare". A Silvia Toffanin, che le chiede quale sia stata la sua paura più grande, Valeria dice: "Ho avuto il timore di non sentirmi sicura. Per una come me, abituata a vivere da sola da quando avevo 18 anni, è stata tostissima. Sono ritornata a stare con i miei genitori a Roma. Loro sono separati da quarant’anni ma si sono riuniti sotto lo stesso tetto per proteggermi".

Infine, Valeria lancia un appello a tutte le donne che si sono riconosciute nella sua storia: "Bisogna avere fiducia in sé stesse e ricordarsi che tutto passa anche nei momenti di difficoltà". L'appunta,ento con la storia di Valeria Graci a Verissimo è per sabato 21 novembre alle 16 su Canale 5.
20 novembre 2020
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154