ROYALS

Trump scarica Harry e Meghan: la risposta dei Sussex

Il presidente, "ammiratore della regina", dichiara di non voler pagare per la sicurezza dei duchi, appena trasferiti a Los Angeles. "Non abbiamo nessuna intenzione di chiedere risorse agli Stati Uniti", rispondono Harry e Meghan

Condividi
Dopo il Canada, anche il governo degli Stati Uniti dice di non voler pagare la sicurezza dei duchi di Sussex Harry e Meghan dopo il loro recente trasferimento da Vancouver a Los Angeles. A chiarirllo è stato lo stesso Presidente degli Stati Uniti, in un tweet.

"Sono un grande amico e un estimatore della regina e del Regno Unito. Si era detto che Harry e Meghan, che hanno lasciato la Gran Bretagna, avrebbero vissuto in Canada. Ora invece hanno lasciato il Canada per traslocare negli Stati Uniti. Ebbene, noi non pagheremo per la loro sicurezza. Devono pagare loro!", scrive Trump.

Immediata la risposta dei duchi di Sussex che, tramite un loro portavoce, hanno fatto sapere di non avere mai avuto intenzione di fare alcuna richiesta di questo tipo al governo americano: "Il duca e la duchessa del Sussex non hanno in programma di chiedere al governo alcuan risorsa per la loro sicurezza. Sono già stati presi accordi di sicurezza finanziati privatamente". Secondo quanto detto da una fonte reale a People, a finaziare con i suoi fondi privati sarà il principe Carlo.
30 marzo 2020
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154