INFANZIA

Simone Cristicchi: “Ho perso mio padre a 12 anni”

Il cantautore si racconta a Verissimo, dal rapporto con i figli all’incontro con Papa Francesco

Condividi
Simone Cristicchi si racconta a Verissimo in un’intervista a Silvia Toffanin che svela la sua poliedricità da artista. E la sua vita, dal rapporto con i figli all’incontro con Papa Francesco. “La copertina del mio ‘Album di famiglia’ è un disegno di mio figlio Tommaso”, spiega Cristicchi, mostrando la foto del disegno: papà in blu, figlio in verde, mamma, sorellina e il cane.

Cristicchi racconta anche della perdita del padre quando aveva solo 12 anni: “Diventare orfano a quell’età è un grosso problema. Mi autoemarginavo dagli altri perché mi sentivo diverso”, spiega il cantante parlando di un'infanzia e un'adolescenza un po' complicate. "Da quel giorno ho chiuso la realtà fuori dalla mianstanza: ho passato anni a disegnare, nel mio mondo, il mondo della mia fantasia".
12 ottobre 2019
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154