MUSICA

Michele Bravi canta "Mantieni il bacio" a Verissimo

Il cantante si è raccontato sabato 6 febbraio a Verissimo, presentando il suo singolo "Mantieni il bacio"

Condividi
Michele Bravi, ospite a Verissimo lo scorso 6 febbraio, ha ripercorso uno dei periodi più drammatici della sua vita: l'incidente stradale in cui era rimasto coinvolto il 22 novembre 2018. Dopo un anno e mezzo di assenza dalle scene, l'artista ha presentato al pubblico il suo singolo Mantieni il bacio, secondo estratto dall’ultimo album del cantante La geografia del buio (qui sopra la sua esibizione nellostudio di Verissimo).

Michele Bravi, che lo scorso anno aveva avuto il coraggio di confessare proprio a Silvia Toffanin il suo dolore per il tragico evento, nel brano parla dell'amore che lo ha salvato, quel sentimento che gli ha permesso di superare quei difficili momenti: "Non staccare le labbra neanche solo un secondo e non farti distrarre dal rumore di fondo. Perché alla fine ogni volta è l'amore che ci salva dalla ferita del mondo. E senti solo il cuore e il male non esiste più e non c'è più dolore soltanto io, soltanto tu. Proteggilo fino alle radici, dai passi indecisi e temporali improvvisi, dai momenti di crisi e le battute infelici da quelle persone che si fingono amici, dall'invidia degli altri, dai giudizi ignoranti, dalle schegge impazzite che arrivano da tutte le parti".

"Il bacio è l'immagine che, più di ogni altra, trasforma il male in pittura d'oro e la cicatrice del trauma in una poesia. Nel bacio si incontrano il luogo della parola e quello del corpo. Baciarsi nel buio significa trattenersi ancorati al presente, al reale e non perdersi in un fumo di nebbia e dolore ingombrante", aveva spiegato il cantante nella nota stampa che accompagnava l'uscita del singolo.

A Verissimo Michele Bravi ha confessato che la persona che gli era stata molto vicino dopo il tragico incidente del 2018 in cui era stato coinvolto, in realtà era il suo ex-fidanzato. "Era il mio ragazzo, la persona con cui ho condiviso tanti mesi della mia vita. Nel momento in cui quella storia stava nascendo non ne ho mai riconosciuto l’importanza. La mia vita a un certo punto ha subito uno strappo enorme e ho scoperto nella sua presenza un senso di umanità e di gentilezza che non avevo mai visto prima. Credo sia la persona più umana che abbia conosciuto, senza la sua umanità tante cose non le avrei capite e risolte".

Questa storia d’amore, terminata due anni fa, ha segnato profondamente il cantante: "In un momento delicato, lui se n’è andato dall’altra parte del mondo, e mi sono ritrovato ad affrontare da solo quello che per mesi avevo affrontato con lui".

Michele Bravi ha poi raccontato a Silvia Toffanin: "Nella canzone La vita breve dei coriandoli ho voluto aggiungere una sua nota vocale che mi aveva mandato, perché non stavo tenendo conto della promessa che ci eravamo fatti: quella di continuare il percorso di terapia che mi aveva suggerito. Ho capito che l’amavo quando l’ho saputo lasciare andare via".

Inoltre, parlando dell’amore, Michele Bravi ha svelato: "Oggi non c’è nessuno. Negli ultimi due anni ho fatto un percorso di terapia che ha richiesto un impegno di energie molto forti e a cui sono molto grato".

Rivivi, nel video sotto, l'intervista di Michele Bravi a Verissimo.
08 febbraio 2021
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154