QUARANTENA

Matt Damon e la figlia lontana, positiva al coronavirus

L'attore, rimasto bloccato in Irlanda mentre girava un film, racconta le preoccupazioni avute per la figlia Alexia, che ha contratto il Covid-19 a New York: "Ora è guarita ma siamo stati molto in ansia"

Condividi
La preoccupazione dei genitori lontani dai figli nell'era della pandemia non ha confini: Matt Damon ha raccontato in un'intervista alla radio irlandese Spin 1038 di essere rimasto bloccato in Irlanda, a Dalkey, con la moglie Luciana Barroso e le tre figlie più piccole - Isabella, Gia e Stella - mentre stava girando il suo nuovo film, The Last Duel.

La figlia maggiore Alexia (avuta da una precedente relazione di Luciana Barroso e adottata dall'attore) è invece rimasta a New York, dove frequenta l'università ed è qui che ha contratto il coronavirus: "All'inizio dell'emergenza è stata colpita dal coronavirus, insieme alle sue coinquiline. Ora è guarita e sta bene, ma siamo stati molto preoccupati. Nelle prossime settimane contiamo di tornare a Los Angeles e riabbracciarla".

La quarantena dei Damon in Irlanda è "una fiaba", dice l'attore: "Sono con la mia famiglia e i miei figli in un posto incredibile, in mezzo ai boschi. Pensavamo di stare via per 8 settimane, quindi abbiamo quello che nessun altro ha, persone presenti fisicamente che insegnano ai nostri figli. Un po’ ci sentiamo in colpa a essere rinchiusi in questo posto meraviglioso. Non riesco a pensare a nessun posto in cui preferirei trovarmi nel raggio di due chilometri".
14 maggio 2020
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154