FLASHBACK

Katia Ricciarelli: "Quando stavo per farmi suora"

L'attrice e soprano si racconta a Verissimo in occasione dei 50 anni di carriera. E ripercorre anche i momenti più bui

Condividi
In occasione dei 50 anni di carriera, Katia Ricciarelli si racconta a Verissimo a partire dall'adolescenza. "Ho fatto tanti lavori, prima ho lavorato in una fabbrica di giradischi, poi alla Upim, poi a 17 anni sono andata via per studiare al conservatorio a Venezia, grazie ai sacrifici di mia mamma".

La mamma Molara, grande amore nella vita di Katia, l'ha cresciuta da sola e sostenuta da sempre: "Mia mamma si è fatta trasferire anche a Venezia per stare vicino a me". In quegli anni Katia Ricciarelli racconta di aver preso serimamente in considerazione l'ipotesi di diventare suora.

"Al conservatorio di Venezia ho conosciuto un benedettino che cercava una voce per il canto gregoriano. Lui mi ha scelto e pian piano il canto gregoriano mi ha stregata, tanto che mi vedevo già a insegnare alle suore di clausura e avevo anche già fatto le prove dell'abito da suora"

A distoglierla da questa idea, oltre alla madre, è stata la presa di coscienza delle intenzioni del benedettino: "Alla fine mi accorsi che questo religioso voleva tirarmi via dal mondo per non avermi né lui, né gli altri e quando me ne accorsi è stato un trauma; mi ha distrutta".
11 gennaio 2020
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154