ROYALS

Il discorso femminista di Meghan Markle, con quel riferimento alla sua storia personale

La duchessa è intervenuta al summit virtuale di Girl Up con un discorso rivolto alle giovani donne: "Avete già iniziato a cambiare il mondo. La parte più difficile per me? Far seguire l'azione alle proprie convinzioni"

Condividi
L'atteso primo discorso di Meghan Markle al summit virtuale di Girl Up è stato pronunciato. La duchessa di Sussex, dalla sua villa a Los Angeles, è intervenuta alla tre giorni di dibattiti dell'organizzazione che vuole ispirare le ragazze più giovani a lottare per la parità dei sessi e il cambiamento sociale. E lo ha fatto con un discorso femminista, facendo un significativo riferimento anche alla sua storia personale.

"Le giovani donne hanno già cominciato a cambiare il mondo", ha esordito l'ex attrice. "I potenti del mondo dipendono da voi molto più di quanto voi dipendiate da loro su svariati temi: l’eguaglianza di genere, i cambiamenti climatici. Avete organizzato le proteste per Black Lives Matters, state agendo sui consigli scolastici perché si affronti il tema della salute mentale nelle scuole. State lottando per essere ascoltate, ma anche per controllare la discussione pubblica. È arrivato il momento di prendersi la scena. Dibattete, intervenite, sia offline che online. Fatevi sentire", ha incitato la duchessa.

Il riferimento alla sua storia peronale è arrivato dopo: "Nella vita ci saranno sempre voci negative, che a volte diventeranno un rumore assordante. Dovete alzare la voce per affogare quel rumore. Perché solo di questo si tratta: rumore. Però la vostra è la voce della verità. E deve essere più forte". Parole in cui è difficile non vedere un legame con la sua battaglia contro la stampa scandalistica inglese.

E poi ancora: "Non abbiate paura di fare ciò che è giusto, anche se si tratta di scelte impopolari, mai fatte prima, che spaventano gli altri e persino voi stesse. Spesso la paura ci blocca. Ma bisogna superarla. La parte più difficile, è stato così anche per me, è far seguire le azioni alle proprie convinzioni. A volte ci si sente sopraffatte, lo so. Ma vi giuro che poi, quando vi guarderete indietro, capirete di aver fatto la scelta giusta".

Per molti, "la scelta difficile e impopolare" di Meghan è stata proprio l'addio alla royal family, una scelta che, sempre secondo le parole pronunciate al convegno, si è rivelata "la scelta giusta". Questo è stato il primo impegno ufficiale di Meghan Markle dal trasferimento in America con Harry e il figlio Archie.

Al summit, oltre a lei hanno preso parte personalità quali Michelle Obama, il Nobel per la pace Nadia Murad e l'attrice Priyanka Chopra Jonas. L'impegno è arrivato poco dopo l'annuncio dell'iscrizione di Harry e Meghan alla Harry Walker Agency, che organizza la partecipazione a eventi e convegni di personaggi del calibro di Barack e Michelle Obama. Questo, infatti, sembra il modo in cui intendono guadagnare e diventare indipendenti Harry e Meghan (anche se non sappiamo se la duchessa ha percepito un compenso per il suo intervento).
15 luglio 2020
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154