ROYALS

Harry e Meghan non sono più Altezze Reali. La regina: "Vi auguro una vita felice e pacifica"

Gli accordi per la Megxit sono fatti: i Sussex perdono il rango di Altezze Reali e non avranno più fondi pubblici. La regina: "Sono stati sotto una lente di ingrandimento. Rimarranno membri molto amati della mia famiglia"

Condividi
Forse non è ancora completata, ma la Megxit è arrivata a un punto di svolta molto velocemente, come promesso. In una nota ufficiale di Buckingham Palace si legge che i duchi di Sussex Harry e Meghan "comprendono di doversi ritirare dai doveri reali, compresi gli appuntamenti militari ufficiali. Non riceveranno più fondi pubblici per gli impegni reali. Con la benedizione della Regina, i Sussex continueranno a mantenere i loro patrocini e le associazioni private. Sebbene non possano più rappresentare formalmente la Regina, i Sussex hanno chiarito che tutto ciò che fanno continuerà a sostenere i valori di Sua Maestà".

Niente fondi pubblici e nessun impegno reale quindi, anche se non è chiaro se li potremo vedere ancora negli eventi familiari della royal family, come il Trooping the Colour. L'informazione più importante però arriva dopo: "I Sussex non useranno più i titoli di Sua Altezza Reale in quanto non sono più membri lavorativi della famiglia reale". Harry e Meghan quindi rimangono duca e duchessa di Sussex (e Harry rimane anche principe), ma secondo l'accordo non saranno più Altezze Reali (anche Lady Diana aveva perso il titolo di HRH dopo il divorzio), perdendo così i benefici annessi.

E non finisce qui: "Il duca e la duchessa del Sussex hanno condiviso il loro desiderio di rimborsare le spese per la ristrutturazione di Frogmore Cottage, che rimarrà la loro casa di famiglia nel Regno Unito". Rimangono invece diversi dubbi sulla questione della sicurezza. "Buckingham Palace non commenta i dettagli delle disposizioni di sicurezza", dice la nota che si conclude dando i i tempi: "questo nuovo modello entrerà in vigore nella primavera del 2020".

Insieme alla dichiarazione di Buckingham Palace è arrivata anche quella della regina, non meno significativa, perché riconosce la pressione mediatica subita da Harry e Meghan: "Harry, Meghan e Archie saranno sempre membri molto amati della mia famiglia. Riconosco le sfide che hanno affrontato per essere stati sempre sotto la lente di ingrandimento negli ultimi due anni e sostengo il loro desiderio di una vita più indipendente".

Poi la regina nella sua nota (che è anche quella di una nonna), fa una menzione speciale alla nuora: "Voglio ringraziarli per tutto il loro lavoro dedicato in questo paese, nel Commonwealth e oltre, e sono particolarmente orgogliosa di come Meghan sia diventata così rapidamente parte della famiglia. La speranza di tutta la mia famiglia è che l'accordo di oggi permetta loro di iniziare a costruire una nuova vita felice e pacifica". Una dichiarazione molto tenera dietro condizioni molto dure.
18 gennaio 2020
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154