IL RICORDO

Harry Brant, il ricordo di Naomi Campbell

La top model ha condiviso su Instagram un toccante post in ricordo dell’amico e collega Harry Brant, scomparso di recente: "Ti amerò per sempre"

Condividi
Lo scorso 17 gennaio il giovane modello Harry Brant, figlio dell’ex top model Stephanie Seymour, 52 anni, e dell'editore e imprenditore Peter Brant, è scomparso per un’overdose accidentale all'età di 24 anni.

Naomi Campbell, che da anni aveva un intenso rapporto d’amicizia con il collega, ha condiviso su Instagram un toccante messaggio in ricordo del modello, che da tempo combatteva contro la dipendenza da droghe, accompagnato da due scatti con Harry.

"Mi ci sono voluti alcuni giorni per digerire il fatto che il mio bellissimo Godson Harry Brant è volato in cielo (…) Hai preso un pezzo del mio cuore, non ci siamo mai giudicati, il nostro rapporto è stato sempre onesto. Eri troppo giovane per andartene, ti amerò sempre incondizionalmente, e so che Azzedine Alaïa e Franca Sozzani si prenderanno cura di te dove sei ora, e dove ci incontreremo e saremo ancora felici", le toccanti parole usate da Naomi Campbell per esprimere il suo dolore.

La modella nel post ha ricordato Harry con altre commoventi parole: "Da quando eri un bambino hai avuto un’innata e magica gioia, che hai condiviso con tutti quelli che ti erano vicini. Quando ti portavo con me agli incontri di lavoro mi chiedevano se potevano assumerti. Non avevi nemmeno 10 anni. Eri molto intelligente e creativo. Le mie più sentite condoglianze a Stephanie, Pietro, Dylan, Pete e Lily, e tutto il resto della famiglia. La tua madrina".

Naomi Campbell e Harry Brant erano legati da un profondo rapporto di amicizia. Lo scorso 22 maggio il modello, in occasione del cinquantesimo compleanno della top model, che chiamava affettuosamente Omi, le aveva dedicato un post su Instagram: "Buon compleanno Naomi, l'incomparabile regina delle passerelle. Tu, Omi".
I genitori, che hanno altri due figli - Peter Jr, 26, e Lilly Margaret, 16 - avevano annunciato la scomparsa del loro secondogenito lo scorso 18 gennaio a Usa Today: "Nostro figlio Harry ha perso la sua battaglia contro la dipendenza dalla droga ed è morto a causa di un'overdose accidentale", avevano raccontato al magazine.

La famiglia aveva poi lasciato una toccante dichiarazione al New York Times: "Saremo sempre addolorati per questa perdita. Harry ha ottenuto molto nei suoi 24 anni, ma non avremo mai più la possibilità di vedere quanto avrebbe potuto fare ancora. Harry non era solo nostro figlio, era un fratello meraviglioso, un nipote amorevole, uno zio adorato dai suoi nipoti e un amico premuroso. Era un’anima creativa, che ha portato la luce nei cuori di tante persone. Era davvero una bella persona dentro e fuori".
25 gennaio 2021
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154