COVID

Francesco Renga: "I miei capelli lunghi sono un segno di protesta"

Il cantante, ospite a Verissimo, esprime la sua preoccupazione per tutti i lavoratori dello spettacolo e confessa: "Viviamo in una situazione di allarme costante che pesa anche psicologicamente"

Condividi
Francesco Renga ospite a Verissimo commenta questo periodo storico spiegando la ragione del suoi capelli lunghi: "Mi ero ripromesso di non tagliarli fino a quando i lavoratori dello spettacolo non avessero avuto delle soluzioni e sono in attesa di conoscere cosa ne sarà di loro; nessuno si sta preoccupando di tutte queste persone, che non lavorano da mesi".

Raccontando il lockdown della scorsa primavera confessa: "Ho vissuto il lockdown a Brescia, una delle città più colpite, e l'ho vissuto male: c'è una sensazione di allarme costante che viviamo ancora oggi e pesa il fatto di non riuscire a vedere la luce in fondo al tunnel. Ho la fortuna di poter esprimere quello che sento scrivendo musica, ma mi manca la condivisione".
"Brescia era spaventosa in quei giorni, sono contento che il brano Angelo abbia avuto una nuova lettura associata alle immagini della città deserta", racconta il cantante, che ha trascorso la quarantena lontano dai figli, Jolanda e Leonardo, che erano con la mamma (Ambra Angiolini).

"Mi sono mancati molto i miei figli, sapevo che erano al sicuro, ma percepisci ancora di più la sensazione del distacco in questa situazione di emergenza".
31 ottobre 2020
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154