#IORESTOACASA

Fiorello: "Noi sessantenni come i panda, da proteggere"

Rosario Fiorello commenta l'ipotesi dell'esonero lavorativo per gli over 60 in un simpatico videomessaggio: "Io e Liga siamo anziani a rischio, restiamo a casa. Baglioni e Venditti non ne parliamo"

Condividi
La reazione più divertente all'ipotesi del governo su un possibile esonero lavorativo degli over 60 anni anche dopo il 4 maggio, considerata una "categoria a rischio", è quella di Fiorello. Il grande mattatore compie 60 anni il 16 maggio quindi tra poche settimane entra anche lui in quella che il governo ha definito come soglia d'età in cui si diventa anziani, o comunque più a rischio.

"Noi sessantenni dobbiamo fare fronte comune e dare retta a chi ci governa. Se dicono che dobbiamo stare a casa vuol dire che siamo persone a rischio e da proteggere, un po' come il panda, il cercopiteco, come il colibrì dell'Himalaya", dice Fiorello.

"Sessantenni rassegniamoci, lo so che pensavate di essere ancora giovani, non è così, entriamo nella cerchia degli anziani a rischio", dice lo showman che sul palco sembra un eterno ragazzo. "Mi rivolgo ad alcuni amici che conosco: Ligabue non puoi uscire, sappilo. Baglioni e Venditti non ne parliamo".

Pochi mesi fa, Fiorello e Sivia Toffanin si sono raccontati in un'insolita intervista: guarda il video sotto.
24 aprile 2020
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154