SPORT

Filippo Magnini assolto dall'accusa di doping: "Ho vinto"

Il nuotatore era stato accusato di doping, ma il tribunale di Losanna lo ha scagionato

Condividi
"HO VINTO. Il TAS mi ha assolto in pieno da ogni tipo di accusa. È sempre stato così, le gare le ho sempre vinte negli ultimi metri. Mi hanno insegnato a non mollare mai. Sono sempre stato un atleta e una persona corretta. Tremo dalla gioia".

Così Filippo Magnini commenta su Instagram la decisione del tribunale arbitrale dello sport di Losanna, che lo ha assolto dall’accusa di doping. Il nuotatore era stato infatti squalificato 4 anni per doping dagli organi di giustizia italiana.

Finisce così l’incubo durato tre anni e mezzo per lo sportivo, che al telefono con Sky Sport 24 ha spiegato meglio le sue emozioni: "Non auguro a nessuno di lottare contro un’ingiustizia. A volte nella vita succedono cose brutte e le persone devono rialzarsi per trovare la forza per combattere. Ma lottare contro un’ingiustizia è ancora più faticoso. Ho resistito a tutto questo grazie al nuoto che mi ha forgiato e mi ha fatto sempre lottare fino all’ultimo metro, come quando vincevo i Mondiali".

Magnini ha poi ricordato di non essere mai stato trovato positivo: "Tutti i miei controlli sono sempre stati regolari tanto che già due anni fa la giustizia ordinaria mi aveva scagionato da ogni tipo di accusa. La giustizia sportiva è voluta andare avanti accusandomi di un tentativo di doping, un’accusa alle intenzioni, che non c’è mai stata. E i miei 27 anni di carriera lo dimostrano".

Un anno fa, il nuotatore, accompagnato dalla compagna Giorgia Palmas, aveva raccontato a Verissimo le difficoltà di quel periodo di sosta forzata: "Non è mai esistito al mondo un caso come il mio: un processo alle intenzioni. Mi accusano di aver pensato di farlo, anche se non l’ho poi fatto. In termini sportivi ci vuole tempo: io sono molto fiducioso". Il tempo gli ha dato ragione.
27 febbraio 2020
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154