BODY SHAMING

Federica Panicucci: "Fino a 35 anni non mettevo gonne corte per le mie gambe"

La conduttrice si racconta a Verissimo, dalla vergogna per le sue gambe "troppo magre", all'amore con Marco Bacini. E ricordando suo padre si commuove: "Non ho ancora superato la sua morte"

Condividi
Federica Panicucci torna ospite a Verissimo prima dell'uscita della sua autobiografia, Il coraggio di essere felici (Sperling & Kupfer, dal 20 ottobre), che ha dedicato al suo amato papà, dedicato al papà, scomparso 4 anni fa: "Non ho ancora superato la sua morte, non la supererò mai".

Il titolo del libro viene da una domanda che si è fatta a un certo punto della vita: "Mi sono chiesta se ero felice e l'ho chiesto a chi avevo accanto. La risposta è stata negativa e da lì è partito il cambiamento", dice ricordando la separazione da Mario Fargetta, padre dei suoi figli.

Ricordando la sua adolescenza, la conduttrice racconta la battaglia con il suo corpo: "Da ragazza non ho mai amato le mie gambe, solo con l'età sono arrivata a capire che un aspetto particolare del tuo corpo può diventare un punto di forza. Fino ai 35 anni non mettevo le gonne volentieri perché non volevo che mi guardassero le gambe, troppo magre".

Oggi felicemente fidanzata con Marco Bacini, conferma: "Il matrimonio arriverà".
17 ottobre 2020
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154