FAMIGLIA

Cristiano Ronaldo positivo al Covid, l’affetto della mamma e di Georgina

Cristiano Ronaldo è in isolamento e asintomatico, la compagna gli scrive: "Sei la mia ispirazione"

Condividi
L’attaccante della Juventus e della nazionale di calcio del Portogallo Cristiano Ronaldo, 35 anni, come confermato in queste ore proprio dalla Federazione calcistica del Portogallo, è risultato positivo al Covid-19 e si trova in isolamento, come previsto dal protocollo della Uefa.

Cristiano Ronaldo dos Santos Aveiro, da sempre conosciuto come Cristiano Ronaldo, come si legge nella nota ufficiale della federazione portoghese: “è stato costretto ad abbandonare il ritiro della nazionale portoghese dopo essere risultato positivo al Covid-19, quindi non farà parte della squadra che andrà in campo contro la Svezia. Il calciatore non ha sintomi e si trova attualmente in isolamento”.

Il cinque volte Pallone d'Oro, infatti, è attualmente impegnato in Portogallo nel ritiro con la nazionale portoghese in occasione delle gare di Nations League.
La notizia della positività al Coronavirus di Cristiano Ronaldo in poche ore ha fatto il giro del mondo e non sono tardate ad arrivare le reazioni social da parte dei suoi milioni di follower. Tra queste anche quelle degli affetti più cari al calciatore. La sua compagna Georgina Rodriguez, 26 anni, madre di Alana Martina, 3 anni a novembre, ultima dei quattro figli del calciatore, ha infatti condiviso una foto relativa alla sua videochiamata con CR7, in cui Cristiano Ronaldo appare a letto ma sorridente, accompagnando lo scatto dalla didascalia: "Sei la mia ispirazione".

Pochi minuti dopo anche la madre del calciatore, Maria Dolores Aveiro, 65 anni, ha voluto dimostrare tutta la sua vicinanza al figlio, condividendo nelle storie di Instagram una foto di Cristiano Ronaldo con la maglia della nazionale del Portogallo e un messaggio di incoraggiamento per spronare il figlio a vincere questa ennesima sfida: “Dio dà delle grandi battaglie a grandi guerrieri ed è un’altra guerra che vincerai figlio mio”.
In Portogallo, dove adesso si trova Cristiano Ronaldo, non c'è un periodo prestabilito di isolamento; è il medico di fiducia a decretarne la fine, che, ovviamente, può avvenire solo dopo esito negativo del test molecolare. Non è ancora certa, quindi, la data del rientro in campo di Cristiano Ronaldo.
14 ottobre 2020
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154