PERSONAGGI

Can Yaman, storia di un avventuriero libero: "Mi piace buttarmi nell'ignoto"

Dalle difficoltà economiche della sua infanzia al lavoro da avvocato, fino al successo nel mondo dello spettacolo: la vita dell'attore turco Can Yaman, fatta di "salti nell'ignoto"

Condividi
Classe 1989, Can Yaman cresce a Istanbul, dove ha un'infanzia "complessa". "Per i primi anni sono state le mie nonne a curarsi di me, perché i miei genitori avevano molto difficoltà economiche", racconta a Verissimo. Ragazzo studioso e intelligente, per avere più possibilità si iscrive al Liceo Italiano di Istanbul e poi all'Università studia Giurisprudenza.

"Le borse di studio mi hanno salvato la vita: dovevo vincerle sempre per poter studiare senza pagare". Il suo lavoro da avvocato però dura pochi mesi: frequentando un corso di recitazione per migliorare la sua dizione capisce che la sua vera vocaione è recitare.

Dal 2014 gira una serie tv all'anno, in Italia si fa consocere prima con Bittersweet - Ingredienti d'amore poi con Daydreamer - Le ali del sogno, dove per interpretare Can Divit si allena 6 mesi e si fa crescere i capelli: "Can Divit mi assomiglia, a me piace mettere sempre un po' di me in tutti i miei personaggi".

Sul suo futuro non gli piace fare progetti: "Mi è sempre piaciuto buttarmi nell'ignoto. Non sogno molto, mi piace vivere il presente. Vivo e agisco, sono molto realistico. Tre anni fa non avrei mai detto che sarei venuto qui oggi e invece è successo".
12 ottobre 2020
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154