CINEMA

Antonio Albanese: "Mi vergogno di Cetto, perché è una bestia"

L'attore, ospite a Verissimo, parla dei personaggi a cui è più legato, da Cetto a Perego

Condividi
Ospite a Verissimo, Antonio Albanese tra i tanti personaggi che ha interpretato confessa di essere particolarmente legato a due: Cetto e Perego. "Perego racconta il mondo del lavoro in un certo mondo, è un omaggio alla mia terra, al Nord. Come altri miei personaggi, Perego usa molto il dialetto e io amo i dialetti. Poi ha una comicità disperata e una certa fisicità, per questo mi piace".

Cetto, invece, è ora al cinema nel film Cetto c'è, senzadubbiamente: "Nell'andare a sviluppare il personaggio abbiamo sentito delle cose in certa politica che voi umani non potete immaginare dal 'sarò leale e circonciso' a vere e proprie bestialità: siamo a un quarto d'ora dalla fine del mondo. E io voglio farlo notare con la mia comicità".

Di Cetto infatti, ammette l'attore, "mi vergogno, perché è talmente una bestia, però mi fa ridere".
23 novembre 2019
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154