IL VIDEOMESSAGGIO

Alfonso Signorini: "Cosa mi ha insegnato il mio gatto in quarantena"

Il conduttore racconta come ha vissuto il lockdown e tutte le cose che ha imparato a casa con il suo gatto. E confessa: "Faccio ancora fatica a uscire di casa, ma ce la farò"

Condividi
Nel suo videomessaggio a Verissimo, Alfonso Signorini rifletto su questo particolare momento di pandemia globale: "Vi confesso che per me non è mai finita né la fase, né la fase 2 , non distinguo le fasi e ho ancora una certa riluttanza a dover uscire di casa. Quando le città erano deserte ho preferito nasccndermi nel guscio della casa e ancora oggi faccio una certa fatica a uscire".

Il conduttore si concentra poi sui lati positivi di questo momento: "Ci siamo abituati a stare con noi stessi e farci compagnia, io sono stato sempre da solo in questo periodo, con il mio gatto Teo. Ed è così che abbiamo riscoperto il piacere di stare insieme. Imparare a stare con noi stessi è un grande vantaggio", continua.

Lunga la sua lista di cose che imparate durante la quarantena: "M isono scoperto un gran cuoco, ho imparato a fare bene le lavatrici, a usare meglio i social, dal mio gatto ho imparato anche il piacere della routine, ho imparato il piacere di non essere sommerso dai sensi di colpa quando mi rilasso e a prendermi i miei tempi".

Anche la lista delle mancanze è lunga ma "a conti fatti - conclude - quello che mi ha lasciato questo periodo è più di quello che mi ha tolto, perché quello che mi ha tolto lo riprenderò, quello che mi ha lasciato è una nuova conquista".
30 maggio 2020
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154