PERSONAGGI

Addio a Ennio Morricone, che con la sua musica ha scritto anche la storia del cinema

Il compositore premio Oscar è morto a 91 anni in una clinica romana per le conseguenze di una caduta. La sua ricetta dell'amore, per la musica ma anche nella vita. è una stata una grande lezione e un inno alla concretezza

Condividi
Ennio Morricone è morto all'alba del 6 luglio in una clinica romana per le conseguenze di una caduta in casa che gli aveva procurato la rottura del femore. Nato a Roma il 10 novembre 1928, aveva 91 anni. Diplomato al Conservatorio di santa Cecilia, Ennio Morricone è uno dei più noti compositori di colonne sonore cinematografiche del Novecento.

Dopo aver scritto alcuni grandi successi della musica italiana, negli anni Sessanta inizia la sua collaborazione con Sergio Leone, suo compagno di classe alle elementari, per il quale compone le colonne sonore dei suoi spaghetti-western, da Per un pugno di dollari in poi. Il maestro, che collabora anche con Bernardo Bertolucci, John Carpenter, Pier Paolo Pasolini e decine di altri registi di fama mondiale, riceve un Oscar alla carriera nel 2007 e nel 2016 vince l'Oscar come miglior colonna sonora per The Hateful Eight di Quentin Tarantino.

Nel privato, invece, al suo fianco da oltre 60 anni, c'era la moglie Maria Travia. "Nell'amore come nell'arte la costanza è tutto. Non so se esistano il colpo di fulmine, o l'intuizione soprannaturale. So che esistono la tenuta, la coerenza, la serietà, la durata. E, certo, la fedeltà": aveva dichiarato a Vanity Fair svelando la sua ricetta dell'amore, nella musica e nella vita.
06 luglio 2020
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154