BEST OF

Vittorio Brumotti tra aggressioni e minacce

L'inviato in bicicletta di Striscia la notizia Vittorio Brumotti ha girato tutta Italia per liberare le piazze dallo spaccio di droga

Condividi
Non è stato un anno semplice quello di Vittorio Brumotti, l'inviato di Striscia la notizia che in sella alla sua bicicletta gira tutta Italia per liberare le piazze dallo spaccio di droga e restituirle ai cittadini. Una missione delicata quella dell'inviato biker, che lo ha portato in alcuni quartieri estremamente degradati delle principali città italiane, a confrontarsi con spacciatori e conniventi, rimanendo spesso vittima di insulti, minacce e vere e proprie aggressioni. Rivediamo i servizi più difficili e pericolosi di Brumotti del 2019.

Nel primo video qui in alto, Brumotti si trova a Catanzaro: "In viale Isonzo la criminalità organizzata ha subappaltato a famiglie rom le attività di spaccio", racconta il biker, "un vero e proprio supermarket della droga che vede coinvolti anche donne e bambini".

Le telecamere di Striscia documentano il degrado in cui versa la zona e individuano un appartamento in cui una donna, mentre tiene per mano una bambina, passa una dose di cocaina a un tossico.
Nel video qui sopra invece, Brumotti si trova nel quartiere sant'Eusebio, a Cinisello Balsamo, nell'hinterland milanese. Davanti ai palazzoni c'è la cosiddetta farmacia, una zona in mano agli spacciatori. La tensione sale rapidamente e solo l'intervento dei Carabinieri impedisce a uno dei presenti di aggredire l'inviato di Striscia.
Altra tappa, altra città, altra zona di spaccio, ma il copione è lo stesso: per le strade, nei parchi e nelle aree giochi delle zone verdi urbane, gli spacciatori agiscono indisturbati tra cittadini e famiglie. Nella clip qui sopra Brumotti li affronta a Torino, in diversi punti della città: le sue incursioni fanno innervosire gli spacciatori.
A Monza, nei pressi dei giardini di Corso Milano, davanti alla stazione ferroviaria, Brumotti viene accolto dal lancio di sassi e di bottiglie di vetro. Addirittura un ragazzo si avvicina e si fa riprendere mentre fuma marijuana, per poi postare la bravata sui social network e minacciare l'inviato di Striscia.

Ma l'impegno sociale di Vittorio Brumotti non si ferma alla lotta allo spaccio di droga. In estate ha affrontato il Fai - Brumotti per l'Italia, un tour in bici lungo la penisola che ha fatto tappa all'ospedale pediatrico Santobono-Pausilipon di Napoli: tra salti ed evoluzioni, ha portato sorrisi e un po' di serenità ai giovani pazienti del reparto di oncologia.
01 gennaio 2020
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154