La storia

Veicoli immatricolati all’estero per risparmiare sull’assicurazione

A Striscia la Notizia l’attività poco lecita di un dipendente del Comune di Napoli

Condividi
Un dipendente del Comune di Napoli riesce a far immatricolare auto e moto all’estero in modo da far risparmiare i costi dell’assicurazione, che si riducono così di un terzo. Con i documenti della macchina e 1600 euro di acconto il gioco è fatto.

Il dipendente comunale si prende per il disturbo 150 euro. Poi all’anno sono solo 450 euro di assicurazione. Con questa operazione però il cliente che cede il veicolo alla società estera ne perde la proprietà. Il sistema è stato smascherato dall’inviato di Striscia la Notizia Luca Abete.

L’impiegato comunale prima prova a difendersi e poi ammette. “Ho fatto una ca…ta, ho sbagliato. Non succederà più".

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
17 gennaio 2020
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154