IL CASO

Varese, rimuovono il pacemaker senza il consenso della famiglia

A Striscia la Notizia la denuncia della nipote della donna deceduta. Il tg satirico chiede spiegazioni ai medici dell'ospedale

Condividi
A una donna deceduta in una clinica di Varese è stato rimosso il pacemaker prima di chiedere alla famiglia se volessero cremarla. La prassi vorrebbe che l’operazione venga effettuata solo in questo caso: si ritiene, dunque, necessario il lascia passare della famiglia. Secondo la ricostruzione della vicenda e la denuncia fatta a Striscia la Notizia da parte della nipote della donna, il pacemaker è stato tolto alle 12 e la decisione della famiglia è arrivata soltanto alle 18.

Per scoprire cosa sia accaduto, Striscia la Notizia ha intervistato medici, infermieri e la famiglia della donna. Sembra che i due grafici mostrati per il pacemaker non corrispondano allo stesso dispositivo. Una situazione ancora non chiara per la quale la trasmissione si augura venga fatta luce al più presto.


TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
09 ottobre 2019
Copyright © 1999-2018 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154