CRONACA

Ignazio Cutrò, il testimone di giustizia senza scorta

L'imprenditore è stato minacciato dalla mafia: Striscia la notizia si rivolge al ministero dell'Interno

Condividi
Striscia la notizia torna a occuparsi di Ignazio Cutrò, imprenditore edile siciliano minacciato dalla mafia che nel 1999 ebbe il coraggio di denunciare le estorsioni. Da allora però la sua vita è diventata un incubo: dopo le denunce non è più riuscito a lavorare e a causa dei debiti accumulati nel 2014 la sua azienda ha chiuso.

Come se non bastasse, è stato anche escluso dal programma di protezione testimoni dello Stato e teme ogni giorno per la sua vita. Dopo numerosi appelli, che vanno avanti da anni, il tg satirico riceve una risposta dal Viminale, dal viceministro dell'Interno Vito Crimi: "Dopo la vostra segnalazione mi sono subito attivato per Ignazio Cutrò".

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
16 giugno 2020
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154