IL TAPIRO

Franco Di Mare, il secondo tapiro d'oro

Valerio Staffelli di Strisciala notizia consegna il secondo tapiro d'oro in pochi giorni al direttore di Rai 3

Condividi
Nel giro di pochi giorni il direttore di Rai 3 Franco Di Mare guadagna il suo secondo Tapiro d’oro. Molti spettatori sono rimasti meravigliati dalla dura condanna verso Corona, perché ben ricordano che lo stesso Franco Di Mare in passato ha avuto comportamenti molto poco corretti, specie con la collega Sonia Grey. Striscia la notizia mostra le immagini di quando Di Mare molestava sia Sonia Grey, toccandole il sedere, facendo volgari apprezzamenti sul suo seno, sia l’attrice Irene Ferri.

Valerio Staffelli, consegnandogli il Tapiro gli ha ricordato alcuni episodi del passato: "Si ricorda il famoso gioco della carota in cui lei cercava di mettere in imbarazzo Sonia Grey? Si ricorda tutti i doppi sensi che utilizzava nel programma?". Ma il direttore di Rai 3 nega: "Io? Non è vero". Incalzato dall’inviato di Striscia: "È peggio dare della gallina alla Berlinguer o fare il polipone con Sonia Grey, come faceva lei?".

Lo stizzito Di Mare preferisce fuggire anziché rispondere alle domande. Ma non ci sono solo le colleghe cui il polipone Di mare dovrebbe chiedere scusa per palpatine, doppi sensi e occhiate maldestre. Molti, tanti, aspettano da tempo le scuse del conduttore per quando ospitò in studio, tessendone le lodi, Salvatore Buzzi, poi rivelatosi uomo chiave di Mafia Capitale. E ancora di quando bluffò facendo passare un attore per il testimone di mafia Mario Nero e negando, una volta scoperto, di essere a conoscenza della cosa, sbugiardato però dal filmato in onda a Striscia.

Il servizio si conclude con Valerio Staffelli che accusa Di Mare di usare due pesi e due misure: da una parte le sue parole recenti "Non è una questione privata tra Berlinguer e Corona, ma riguarda i principi etici a cui l’azienda fa riferimento", dall’altra i suoi comportamenti ben poco etici..

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
11 novembre 2020
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154