SALUTE

Coronavirus, i dubbi sulla ricerca di Pasquale Bacco

L'inviato di Striscia la notizia Pinuccio indaga sul rapporto del sedicente professore secondo cui il il 30 per cento degli italiani sarebbe positivo al coronavirus

Condividi
"Definirlo studio è stato qualcosa di abbastanza superficiale, in realtà si trattava di una sintesi di una attività. I numeri si stanno rivelando tutti quanti veri. Ci è stato descritto un mostro che mostro non era: questo virus non è assolutamente capace di uccidere nessuno". Pasquale Bacco viene ascoltato dall'inviato di Striscia la notizia Pinuccio sul rapporto secondo cui il 30 per cento degli italiani sarebbe stato contagiato dal coronavirus.

"Noi abbiamo già da tempo avviato degli studi di siero-epidemiologia, soprattutto tra gli operatori sanitari che sono quelli che si sono esposti di più", risponde l'epidemiologo Pier Luigi Lopalco, "abbiamo trovato percentuali che vanno dall'1 al 2 per cento, addiritutra fra gli operatori del 118. Per cui questi numeri sono poco verosimili".

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
04 giugno 2020
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154