L'allarme

Coronavirus, asili nido privati: "Se lo Stato non ci aiuta, non riapriremo"

A Striscia la Notizia l'appello dei titolari dei centri per l'infanzia, tra le realtà più colpite dall'emergenza

Condividi
Gli asili nidi privati sono tra le realtà economiche e sociali più colpite dall'emergenza coronavirus. Con la chiusura imposta per decreto le famiglie, non vogliono pagare per un servizio che non usufruiscono e ora i centri per l'infanzia rischiano di fallire in massa. Striscia la Notizia, dopo aver raccolto le denunce dei genitori diffonde anche gli appelli dei titolari degli asili nido privati, che svolgono un servizio sociale importantissimo per tutta la comunità.

C'è chi chiede un contributo economico alle famiglie per sostenere le spese vive che restano, ma soprattutto chiedono un aiuto anche allo Stato. "Siamo stati dimenticati, chiediamo alle istituzioni una mano perché dobbiamo sopravvivere, non sulla pelle dei bambini, dei genitori o dei servizi educativi", il grido d'aiuto che arriva dai gestori.


TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
27 marzo 2020
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154