STRISCIA LA NOTIZIA

Com'è stato creato il fuorionda con il finto Matteo Renzi

L'intelligenza artificiale permette di scambiare i volti in un video: ecco il risultato di Striscia la Notizia

Condividi
Lunedì 23 settembre Striscia la notizia ha utilizzato per la prima volta nella tv italiana la tecnologia del deepfake per un filmato satirico che vede Matteo Renzi protagonista di un fuorionda. Ezio Greggio e Michelle Hunziker hanno spiegato ai telespettatori che quello andato in onda non era il reale leader di Italia Viva, ma il frutto di una tecnologia basata sull’intelligenza artificiale e sull’apprendimento automatico.

Deepfake: cos’è il software per la sintesi dell’immagine umana
Il deepfake comincia a diffondersi nel 2017 quando iniziano a trovarsi online video pornografici con protagonista quella che sembra essere Scarlett Johansson. In realtà il suo volto è stato sovrapposto a quello di altri attori creando un effetto talmente realistico da venire confuso come reale. Negli ultimi due anni altre celebrità del mondo dello spettacolo e della politica sono state oggetto del deepfake.

Questo processo è oggetto di interesse per le società che si occupano di realtà aumentata. La tecnologia consiste nell’animare il volto di una persona tramite la sovrapposizione dei movimenti facciali di un’altra persona. Il filmato di Matteo Renzi creato da Striscia la notizia è il primo esempio italiano in cui il deepfake viene utilizzato in una trasmissione televisiva. Vediamo il risultato nel video qui sopra.

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
24 settembre 2019
Copyright © 1999-2018 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154