LA RICERCA

Vaccino anti-Covid, IRBM di Pomezia: "Entro fine anno le prime dosi"

Dopo l'annuncio di Pfizer, anche l'Italia spera di contribuire alla cura del virus

Condividi
Dopo l'annuncio dell'azienda farmaceutica Pfizer in merito a un vaccino anti-Covid efficace al 90% e disponibile già a gennaio 2021, anche l'Italia continua a offrire il suo contributo in maniera imporante per la cura del virus. Come annunciato dal presidente del laboratorio di ricerca IRBM (società di Pomezia), Piero Di Lorenzo, il suo team sta affrontando la fase 3, l'ultima prima della distribuzione di un altro vaccino che potrebbe già arrivare entro la fine di quest'anno".

Le telecamere di Stasera Italia hanno raccolto la sua testimonianza: "C'è la ragionevole aspettativa di vedere la fine della fase di sperimentazione entro fine novembre, inizio dicembre, per poi consegnare tutta la documentazione alle agenzie regolatorie e aspettare la validazione, che potrà avvenire nel giro di qualche settimana". E il vaccino avrebbe già un costo ben preciso, 2 euro e 80 centesimi.


TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
12 novembre 2020
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154