INTERVISTA

Coronavirus, psicosi a Prato: le testimonianze

A Stasera Italia alcuni cittadini di origine cinese raccontano le discriminazioni subite in questi giorni

Condividi
La psicosi da coronavirus sta stravolgendo la vita della comunità cinese in Italia, anche a Prato, città dove è particolarmente alta la presenza dei cittadini asiatici. “Una mia amica stava aspettando l’autobus per andare a scuola e il conducente quando ha visto che era cinese ha rifiutato di farla salire”, racconta ai microfoni di Stasera Italia una cittadina pratese di origini cinesi.

"La psicosi per il coronavirus è arrivata a un livello insopportabile", aggiunge. "Ero in ascensore con la mia ragazza e quando le porte si sono aperte i due italiani che dovevano salire non l’hanno fatto, probabilmente per paura", spiega con chiaro accento toscano un altro ragazzo originario della Cina.

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
07 febbraio 2020
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154