CRONACA

Beirut, forte esplosione devasta la capitale del Libano

Forse un incidente ha innescato l'esplosione in un deposito di materiale esplosivo nei pressi del porto: almeno 100 vittime e 4mila feriti, oltre 100 i dispersi

Condividi
Almeno cento morti, 4mila feriti e oltre cento dispersi: sono questi i numeri provvisori dell'esplosione che ha devastato Beirut, la capitale del Libano, intorno alle 17 di martedì 4 agosto. Secondo una prima ricostruzione ufficiale, si sarebbe trattato di un incidente, che avrebbe innescato l'esplosione delle oltre 2750 tonnnellate di nitrato di ammonio stoccate in un container nella zona del porto. Tra i feriti, in maniera lieve, anche un militare italiano.

La potente esplosione ha sventrato i palazzi circostanti e divelto le strade, causando danni a chilometri di distanza: il boato dello scoppio è stato udito fino a Cipro, 240 chilometri a ovest di Beirut. Nell'aria si sono sprigionate tossine e prodotti chimici. Nel video qui in alto, il commento dell'inviato a Gerusalemme Elia Milani a Stasera Italia, poche ore dopo la tragedia.

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
05 agosto 2020
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154