L'ANTICIPAZIONE

Omicidio Sacchi e caso Yara a Quarto Grado

Venerdì 1 novembre, alle ore 21.25, su Rete4, nuovo appuntamento con Quarto Grado. Ecco di cosa si parlerà

Condividi
Venerdì 1° novembre, alle ore 21.25, su Retequattro, nuovo appuntamento con Quarto Grado. In conduzione Gianluigi Nuzzi, con Alessandra Viero. Il programma a cura di Siria Magri si occupa dell’omicidio di Luca Sacchi, il ragazzo freddato con un colpo di pistola alla testa la sera del 23 ottobre, a Roma.

Il contesto sembra quello per il quale il giovane abbia difeso la fidanzata Anastasiya da una tentata rapina. Per la sua morte sono stati fermati due giovani di 21 anni, Valerio Del Grosso e Paolo Pirino, ora in custodia cautelare in carcere. I punti interrogativi sono molti, a partire dal movente: una rapina o uno scambio di droga finito male? E dalla ricostruzione dell’evento: Anastasiya afferma di essere stata colpita da una mazza, mentre il testimone che ha soccorso i due ragazzi dice di non aver visto segni di ferite. A supporto di quest’ultima ipotesi ci sarebbe anche il video di una telecamera di un negozio nei pressi dell’agguato.
Infine, un’altra figura chiave è quella di Giovanni Princi, amico di Sacchi, avrebbe fatto da mediatore tra venditori ed acquirenti per una partita di marijuana.

Al centro della puntata, anche il caso di Yara Gambirasio. Per il pool difensivo di Massimo Bossetti ci sarebbe un nuovo scenario per il dna di Ignoto 1 che contiene la linea paterna di Guerinoni ma non quella materna di Ester Arzuffi, la madre del carpentiere di Mapello. Secondo la difesa, il DNA di Ignoto 1 sarebbe frutto di un possibile incesto tra un avo di Giuseppe Guerinoni, l’autista e padre naturale di Bossetti, e una sua consanguinea.

Da questa unione sarebbe nato un individuo che avrebbe mantenuto e trasmesso ai suoi discendenti lo stesso dna di Guerinoni. Per questo nel patrimonio genetico di Ignoto 1 non ci sarebbe traccia del mitocondrio di Ester Arzuffi. La madre di Ignoto 1, quindi, non sarebbe la Arzuffi ma una donna imparentata, anche se alla lontana, con i Guerinoni. È possibile che esista da qualche parte un altro uomo con il dna identico a quello di Bossetti nella parte nucleare, cioè nella linea maschile che riporta a Guerinoni? .

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
31 ottobre 2019
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154