L'INTERVENTO

Vittorio Sgarbi su Silvia Romano. "Ha fatto un manifesto di propaganda per una banda di terroristi"

A Quarta Repubblica, il critico d'arte espone il suo punto di vista sul ritorno in Italia di Silvia Romano

Condividi
Nella puntata di Quarta Repubblica dell'11 maggio, si è parlato della liberazione di Silvia Romano dopo 18 mesi di prigionia. Un sentimento di gioia comune contrapposto da diverse polemiche legate alla sua conversione all’Islam e al riscatto pagato per liberarla.

Vittorio Sgarbi, ospite della trasmissione, espone il suo punto di vista sulla vicenda: "La libertà di culto consente a me di essere musulmano, ma l'ostentazione della religione non ha niente a che fare con la fede. La ragazza in esame ha messo il costume della banda terroristica. Ha fatto un manifesto di propaganda per una banda armata di terroristi. Lei ha ostentato le insegne del nemico dello Stato. Quella divisa non indica una fede, ma una banda".

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
12 maggio 2020
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154