POLITICA

Matteo Salvini contestato a Mondragone: "Centri sociali al servizio della camorra"

Il leader della Lega, in collegamento a Quarta Repubblica, parla delle contestazioni subite in provincia di Caserta

Condividi
"Alla camorra non fa piacere che qualcuno parli di legalità. Lì non c'è solo il problema sanitario, in queste splendide terre da Mondragone a Castelvolturno c'è la camorra che gestisce il traffico di rifuti, che gestisce il lavoro nero nelle campagne. Ho incontrato agricoltori, baristi, commercianti, madri di famiglia che abitano in quei palazzi che sono ostaggio della criminalità. Tornerò a Modnragone, perché il problema della criminalità non lo risolvono i centri sociali al servizio della camorra". In collegamento con Quarta Repubblica Matteo Salvini parla della contestazione subita a Mondragone, in porvincia di Caserta.

"Questa non è critica politica, non sono oppositori, non sono contestatori", ripete il leader della Lega, "quelli che fanno a mazzate con la polizia sono dei criminalii, evidentemente al servizio della camorra".

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
30 giugno 2020
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154