logoloading

Quarta Repubblica

Di Maio: “Taglio di 345 parlamentari e degli stipendi”

Il vicepremier pentastellato presenta le due proposte a Quarta Repubblica

Condividi
Ospite a Quarta Repubblica, Luigi Di Maio affronta diversi argomenti di attualità, ma una volta chiamato da Nicola Porro a illustrare la situazione sulla partenza del reddito di cittadinanza, il vicepremier parla di altre due leggi, secondo lui “fondamentali e da far approvare entro l’estate”.

Il ministro del Lavoro ha infatti portato alla trasmissione di Rete 4 la bozza di due proposte per il 2019: “La prima è il taglio di 345 parlamentari della Repubblica. Dobbiamo ridurre di un terzo il numero dei parlamentari con una riforma costituzionale”.

La seconda invece è un obiettivo che i Cinque Stelle hanno in mente fin dalla prima ora: “Si tratta del taglio degli stipendi dei parlamentari. È un obiettivo che ci siamo dati per fargli capire cosa vuol dire vivere senza 13 o 14mila euro al mese”.
28 gennaio 2019
Copyright © 1999-2018 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154