IL FILM

Il ciclone, tre curiosità sul film di Leonardo Pieraccioni

Il successo di Pieraccioni torna su Italia 1 e in streaming martedì 14 aprile

Condividi

Fece il record di incassi al cinema quell’anno, con oltre 75 miliardi di lire. Un successo che fece parlare di rinascita della commedia italiana. Stiamo parlando de Il ciclone, film del 1996 girato e interpretato da Leonardo Pieraccioni, che andrà in onda martedì 14 aprile su Italia 1 e in contemporanea streaming su Mediaset Play.

Il ciclone: la trama
Il film è ambientato in un casolare e in un paesino toscano. Il protagonista è il ragionier Levante, che vive insieme alla sorella Selvaggia, al fratello Libero e il padre Osvaldo. Le loro vite verranno sconvolte dall’arrivo di un bus carino di ballerine di flamenco, che chiederà ospitalità nella cascina della famiglia.
Qui sotto tre curiosità sul film.

Il nome d’arte di Levante
Durante un’intervista a Verissimo, la cantautrice Levante ha raccontato che il suo nome d’arte viene proprio dal film di Pieraccioni. "Era una afosissimo agosto del 98, o del 99", spiega Levante, il cui vero nome è Claudia Lagona. "Ero con Olga, la mia amichetta del tempo, che a un certo punto mi guardò e mi disse Levante! E mi spiegò che era il protagonista del film Ciclone. Questo soprannome, che era un gioco, io l’ho portato con me anche a Torino. Al liceo mi chiamavano Levi". Qui sotto l’intero aneddoto raccontato dalla cantante siciliana.

La voce di Gino
Durante tutto il film si sente, ma non si vede mai, il nonno di Levante: Gino. A dare voce a questo personaggio misterioso, ma fondamentale, è Mario Monicelli, regista padre della commedia italiana, due volte candidato ai premi Oscar per la sceneggiatura originale de I compagni (1965) e Casanova ’70 (1966). Monicelli è stato molto legato a Pieraccioni. Durante un’intervista lo definì: “persona molto gentile e cara, un bravo ragazzo, che mi ritiene un suo Virgilio”.
La colonna sonora
Uno dei tratti distintivi de Il ciclone è la colonna sonora. Da “The Rhythm is Magic” della cantautrice argentina Marie Claire D'Ubaldo a “2 the night” de La Fuertezza, sono tanti i brani diventati veri e propri tormentoni grazie alla popolarità del film. Qui sotto riascoltiamo l’esibizione dei La Fuertezza al Festivalbar con la canzone simbolo del film di Pieraccioni.
13 aprile 2020
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154