CRONACA

Pontassieve, segregata e violentata per oltre un mese dal cognato

Il collegamento di Cristina Battista per Pomeriggio Cinque con i Carabinieri che hanno condotto le indagini: la donna ha accusato i cognati

Condividi
"Il fratello dell'ex marito la porta nella sua roulotte con la scusa di organizzare i dettagli di una cena di famiglia. Forse viene drogata, perché il giorno dopo si risveglia in una stalla, legata, e non ricorda cosa sia successo". A Pomeriggio Cinque i Carabinieri di Pontassieve, Firenze, racconta la storia di una donna segregata per oltre un mese dai due fratelli dell'ex marito.

La donna per una settimana viene legata a un materasso con una catena, picchiata e violentata, poi viene spostata in un altro luogo, un pollaio. Le vengono tagliati a zero i capelli, può mangiare solo acqua e biscotti e le fanno scrivere alcune lettere per l'ex marito e il figlio dicendo di non preoccuparsi. Non solo: le viene fatta firmare la delega affinché la compagna dell'ex cognato possa ritirare il reddito di cittadinanza. Tutta la storia e i luoghi del sequestro nel servizio e nel collegamento di Cristina Battista.

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
09 dicembre 2019
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154