CRONACA

Picchiato perché omosessuale, il video dell'aggressione

A Pomeriggio Cinque, viene mostrato il video dell'aggressione di Santo, un ragazzo di 29 anni picchiato e insultato a Ragusa perché omosessuale

Condividi
In collegamento da Pozzallo in provincia di Ragusa. Santo è ospite di Pomeriggio Cinque per parlare di una violenza di stampo omofobo da lui subita. In studio, viene mostrato il video dell'aggressione di Santo.

“Io sono sei mesi che vengo insultato perché sono omosessuale”, spiega il ragazzo di 29 anni a Barbara d'Urso, “Tre giorni fa per la prima volta mi sono ribellato. Ero in un bar del centro e mi stavo tagliando le unghie. Questa ragazzino mi ha detto effemi***o di mer**a. Gli ho detto che se non smetteva gli davo due calci. Non l’ho sfiorato. Dopo dieci minuti ho visto un gruppo di dieci persone arrivare, e a un tratto mi sono ritrovato a terra. Mi hanno dato calci e pugni. Mi ha picchiato il padre di questo bambino mentre mi chiamava ricch*** di mer**a".

"Me lo stavano per ammazzare. Io non li perdonerò mai. Io vedo mio figlio la notte che piange o che non dorme bene. Pochi giorni fa lo hanno minacciatodi nuovo", afferma la madre del ragazzo.

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
03 dicembre 2019
Copyright © 1999-2019 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154