CRONACA

Omicidio Gabriel Feroleto, parla la nonna: "Non è stata mia figlia"

In collegamento con Pomeriggio Cinque, parla per la prima volta Rocca, la nonna di Gabriel Feroleto, il bambino di tre anni ucciso a Cassino

Condividi
In collegamento con Pomeriggio Cinque, parla per la prima volta Rocca, la nonna del piccolo Gabriel Feroleto, il bambino di tre anni morto per strangolamento a Piedimonte San Germano (frazione di Cassino). Sono attualmente in carcere entrambi i genitori, Donatella Di Bona e Nicola Feroleto.

Nicola aveva avuto il bambino da una relazione extra coniugale: Anna lo aveva perdonato e pur non avendo mai incontrato il bambino, che viveva con la madre anche lei indagata, gli faceva avere la spesa e gli comprava i giocattoli.

“Quel giorno sono usciti tutti e quattro. Io stavo a casa. Poi sono tornati e il bambino ha mangiato insieme a me. Gabriel voleva restare con me, ma la madre se l’è voluto portare via insieme a Nicola. Io non so perché", dichiara Rocca ai microfoni della trasmissione. La mamma di Donatella Di Bona chiede giustizia per il nipote e per la figlia: "Non è stata mia figlia. Mia figlia è innocente. Cerca sempre il figlio. Voglio giustizia per Gabriel".

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
02 dicembre 2019
Copyright © 1999-2019 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154