POMERIGGIO CINQUE

Nicola Zingaretti: "Il governo è come Mark Caltagirone, non esiste"

Il segretario del Partito Democratico parla delle imminenti elezioni europee, dell'operato dell'attuale governo e del tema dell'immigrazione

Condividi
Nicola Zingaretti, segretario del Partito Democratico, inizia la sua intervista nello studio di Pomeriggio Cinque parlando dell’immigrazione e del caso della nave Sea Watch: “Ci accorgiamo del tema degli immigrati quando arrivano i barconi. Io credo che un tema serissimo come quello dell’immigrazione sia stato un po’ strumentalizzato in questo Paese. Ogni volta ricominciamo da capo. Capisco i problemi che ci sono. Ma non dimentichiamo che stiamo parlando di essere umani”.

Zingaretti critica le scelte dell'attuale governo: “L’opposizione deve denunciare le cose che non vanno. Io credo che l'attuale governo ha avuto tantissima fiducia perché ha saputo rappresentare le paure. Loro non sono d’accordo su niente, e non decidono su niente" - e conclude ironicamente - "Questo governo è un po' come Mark Caltagirone, non esiste".

Barbara d’Urso chiede al segretario: “Se dovesse cadere il governo, voi vi alleereste con il Movimento 5 Stelle”. Zingaretti chiarisce: “Se il governo entrerà in crisi, la cosa più onesta è che si vada alle elezioni senza inciuci e senza accordi fatti in Parlamento”.

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
20 maggio 2019
Copyright © 1999-2018 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154