SPORT

Morte Maradona, parla Massimo: "Ho perso un fratello"

A Pomeriggio Cinque le parole di Massimo Vignati, figlio della tata napoletana del Pibe de Oro

Condividi
Sono giorni intensi a Napoli dove la morte di Diego Armando Maradona, scomparso in Argentina all’età di 60 anni per un arresto cardiorespiratorio, ha lasciato un vuoto enorme che tifosi e amici provano a riempire tirando fuori dal proprio album dei ricordi aneddoti e ricordi sul Diez. "Ho perso un fratello", dichiara a Pomeriggio Cinque Massimo Vignati, figlio di Saverio, storico custode del San Paolo, e di Lucia, la tata napoletana di Diego.

"Per mia mamma è come aver perso un figlio, ma per noi napoletani non morirà mai", dichiara l’uomo che ha allestito con i cimeli ricevuti in regalo dal Pibe de Oro un vero e proprio museo. “Ho avuto la fortuna ogni lunedì di andare a giocare con lui, il martedì dormivo a casa sua e andavo agli allenamenti con lui, per me è stata una mazzata", conclude Vignati.

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
27 novembre 2020
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154