CRONACA

Lecce, il sindaco: "Il funerale non è stato interrotto"

In collegamento con Pomeriggio Cinque Carlo Salvemini difende la versione della municipale nella vicenda sul funerale all'aperto che sarebbe stato interrotto per troppo zelo di una vigilessa

Condividi
"La verità è che questa è una vicenda dolorosa, che avrei preferito venisse protetta dal clamore mediatico. Non è stata interrotta la celebrazione, non sono stati registrati i presenti e non c’è stata nessuna contestazione o verbale: la vigilessa non ha infranto né la legge né bloccato fisicamente la cerimonia". Carlo Salvemini, il sindaco di Lecce, in collegamento con Pomeriggio Cinque difende la verisone dei vigili nella vicenda del funerale all'aperto che sarebbe stato interrotto per la verifica del distanziamento sociale.

"La vigilessa zelante imperterrita continuava a chiedere nome e cognome non solo ai 15 presenti, ma anche a chi era distante cinquecento metri. Non sembrava un funerale, ma un lager con le schedature", aveva raccontato a Pomeriggio Cinque Mimma, la mamma della 31enne per cui è stata orgnaizzata la cerimonia nel cimitero di Lecce.

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
15 maggio 2020
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154