Pomeriggio Cinque

La morte del giovane Alessio Vinci. Il nonno: “Suicidio? Non ci credo”

A Pomeriggio Cinque la testimonianza dell’anziano che cerca la verità sul decesso del nipote

Condividi
Non crede all’ipotesi del suicidio il nonno di Alessio Vinci, il 18enne trovato morto a Parigi a metà gennaio ai piedi di una gru alta 45 metri. “Non è possibile, sono sicuro”, sostiene il signor Enzo in un’intervista esclusiva a Pomeriggio Cinque.

“Mi aveva mandato un messaggio dicendo che sarebbe tornato a casa”, racconta l’anziano dalla sua casa di Ventimiglia, escludendo l’ipotesi che il nipote si sia lanciato per problemi legati a una vincita al Casinò, come era stato sostenuto nelle ore successive al ritrovamento del corpo. “Era felice, non ci posso credere, nessuno tra chi lo conosce crede al suicidio”.

E poi lancia un appello: “Se qualcuno sa qualcosa, anche da Torino, dove Alessio viveva per studio, parli”.

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
03 febbraio 2019
Copyright © 1999-2018 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154