CORONAVIRUS

Dimesso il paziente 1 Mattia, il medico: "Per noi sono tutti pazienti 1"

In collegamento con Pomeriggio Cinque, il dottor Raffaele Bruno risponde alle domande di Barbara d'Urso sulla diffusione del coronavirus

Condividi
Raffaele Bruno, primario delle Malattie Infettive del Policlinico San Matteo di Pavia e medico del paziente 1 di Codogno, risponde alle domande di Barbara d'Urso sulla diffusione del coronavirus in Italia: “Per noi sono tutti pazienti 1. Non siamo degli eroi, siamo dei medici normali. Noi a Pavia riusciamo ancora a controllare l'emergenza. Siamo stanchi perché dura tutto da un mese senza sosta. È chiaro che se altri colleghi ci danno una mano è linfa vitale. L’appello di stare a casa fa si che duri di meno questa situazione e noi possiamo gestire un flusso più ordinato".

Il dottore spiega anche come utilizzare al meglio le mascherine: “L'utilizzo delle mascherine FFP2 è un eccesso, le mascherine chirurgiche sono più che sufficienti per i cittadini normali. Quelle in tessuto creano una barriera. Deve però essere lavata e sterilizzata. Le mascherine non durano per sempre, quelle chirurgiche durano per 6/8 ore".

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
23 marzo 2020
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154