LA TESTIMONIANZA

Delitto Foti, parla un vicino: "Libero era una persona cattiva e depravata"

A Pomeriggio Cinque, le dichiarazioni di un vicino di casa del 75enne ucciso a Trieste e ritrovato in un sacco

Condividi
"Era una persona molto cattiva, picchiava la sua compagna e la costringeva ad avere rapporti a tre, era un depravato". Questa la testimonianza rilasciata a Pomeriggio Cinque da un vicino di casa di Libero Foti, il 75enne trovato morto, chiuso in un sacco nero, sul balcone della sua casa a Trieste. "

"Era una persona torbida, falsa e sapeva manipolare la gente", racconta ancora il vicino secondo cui l’uomo potrebbe essere stato ucciso proprio dalla sua ex compagna Olena Leri, una donna di origine Ucraina, attualmente ricercata come persona informata sui fatti. "La mia teoria è che sia stata aiutata da qualcuno a ucciderlo", spiega l’uomo.

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
06 novembre 2019
Copyright © 1999-2018 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154