CORONAVIRUS

Coronavirus, sequestrati ad Ancona 1.840 respiratori diretti all'estero

Ad Ancona bloccato un carico di respiratori diretto in Grecia. In collegamento con Pomeriggio Cinque, il capitano Francesca Campanaro racconta l'accaduto

Condividi
Ad Ancona è stato sequestrato un carico di 1840 circuiti respiratori che erano diretti fuori dall’Italia. Il capitano Francesca Campanaro racconta l'operazione che ha portato all'intercettazione del carico prima della sua spedizione.

“Al porto di Ancona, abbiamo predisposto un controllo continuo. In questo momento di emergenza sanitaria bisogna assicurare ai nostri presidi questi prodotti", spiega il capitano a Barbara d'urso in collegamento con lo studio di Pomeriggio Cinque, "Erano stati venduti da un’impresa della provincia di Milano a un’azienda greca. Ci ha insospettito perché sulla fattura c’era scritto tutto in maniera molto generica".

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
26 marzo 2020
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154