STORIE

Coronavirus, Roberta: "Mio padre è morto senza di noi"

In collegamento con Pomeriggio Cinque, Roberta racconta la tragedia del padre ricoverato a Bergamo e poi morto per per le conseguenze del coronavirus, senza l'affetto dei suoi cari

Condividi
"Queste persone muoiono da sole in un letto di ospedale. Le uniche persone che vedono sono forse medici e infermieri, ma tutti bardati e coperti, non c'è un vero contatto fisico. Noi non possiamo più vederli una volta che vengono ricoverati: mio papà è stato chiuso in ospedale martedì, è morto venerdì e non ci ha più visto. Lo abbiamo sentito solo una volta, al telefono". Roberta, in collegamento con Pomeriggio Cinque da Durazzo, racconta la drammmatica vicenda del padre, morto per le conseguenze del coronavirus a Bergamo.

"Non ha più sentito le nostre voci, la nostra forza", continua Roberta, "ci ha lasciato e non sappiamo neanche quali sono le ultime cose che ha fatto, che ha detto".

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
17 marzo 2020
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154