CRONACA

Coronavirus, la testimonianza di un italiano in quarantena tornato da Wuhan

In collegamento con lo studio di Pomeriggio Cinque, parla Paolo: "Non siate razzisti verso i cinesi"

Condividi
In collegamento con lo studio di Pomeriggio Cinque, Paolo parla durante i giorni della sua quarantena all’ospedale militare del Celio di Roma. Paolo viveva a Wuhan e ora è in quarantena insieme alla moglie e il figlio di otto mesi.

"Non è stata una vicenda facile da raccontare. Grazie all’ambasciata italiana ci hanno portato qui. Abbiamo fatto quasi 35 ore per arrivare in Italia", spiega l'uomo a Barbara d'Urso, "Dobbiamo stare qui 14 giorni, ma ne sono già passati 8. In Cina, siamo stati 20 giorni in quarantena, poi ho avuto paura. Adesso mio figlio gattona tutto il giorno e fa avanti e indietro".

Alla fine dell'intervista, Paolo desidera fare un appello a tutti gli italiani: "Perfavore non siate razzisti verso i cinesi. Andate a mangiare al ristorante cinese”.

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
17 febbraio 2020
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154