MEDICINA

Coronavirus, la dottoressa: "Spesso 14 giorni non sono sufficienti"

Paola Pedrini in collegamento con Pomeriggio Cinque risponde alle domande sul coronavirus

Condividi
"Purtroppo non c'è una regola precisa sulla durata della contagiosità. Quindi la prima cosa da ricordare è che l'assenza di sintomi non vuol dire assenza di contagiosità: un paziente che si sente meglio e non ha sintomi non è detto che non sia contagioso. I 14 giorni di cui si parla spesso non sono sufficienti a eliminare il virus completamente: l'unico modo per sapere se non si è più contagiosi è fare i due tamponi, a distanza di 24 ore". La dottoressa Paola Pedrini è in collegamento con Pomeriggio Cinque da Trescore Balneario per rispondere alle domande sul coronavirus.

"Interi nuclei familiari si possono ammalare", spiega il medico di base, "se un componente della famiglia ha sintomi riconducibili al coronavirus, nel giro di pochi giorni possono accusarli anche gli altri familiari".

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
16 aprile 2020
Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154