CRONACA

Clochard morto a Linate, parla la sorella: "Non mi ha detto che faceva il clochard"

"Ho scoperto della morte di mio fratello guardando Pomeriggio Cinque". In collegamento, parla la sorella del clochard trovato morto a Linate

Condividi
A Pomeriggio Cinque, una testimonianza esclusiva sul caso del clochard trovato morto a Linate, nel Milanese. Angela sostiene di essere la sorella dell’uomo e afferma di aver scoperto della morte del fratello adottivo tramite il servizio di Pomeriggio Cinque andato in onda il 21 ottobre: “Mio fratello è stato adottato. Lo vedevo in maniera saltuaria. Da quello che mi ha scritto su Facebook, lui aveva scoperto di non essere il padre di suo figlio. È andato un po’ fuori di testa dopo aver scoperto questa cosa".

La ragazza aggiunge: “Lui è un ragazzo d’oro. Qualche mese fa stava malissimo. Non mi ha detto che faceva il clochard, mi aveva detto che stava da un amico. Mia madre ancora non lo sa”. Barbara d’Urso preoccupata afferma: “Tua madre potrebbe aver appreso della morte del figlio tramite la televisione? Così mi dai un dolore”.

L'uomo, conosciuto da tutti come “il sassofonista” per la sua passione per la musica, è stato ritrovato legato con un filo di ferro alle mani e ai piedi: si pensa possa essere caduto dal quarto piano, un volo di circa tredici metri, perché la vittima aveva una frattura alla gamba.

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU MEDIASET PLAY MAGAZINE
22 ottobre 2019
Copyright © 1999-2019 RTI S.p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. – Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154